In campo fisioterapico l’idroterapia consiste nell’utilizzo dell’acqua a fini riabilitativi.
L’idroterapia sfrutta alcune caratteristiche tipiche dell’acqua:
– la galleggiabilità: permette di scaricare parte del peso corporeo determinando un lavoro prettamente muscolare anziché articolare. Questa condizione è fondamentale per gli animali nell’immediato post-chirurgico dove è necessario ridurre al minimo lo sforzo articolare e anche in pazienti anziani con artrosi.
– la viscosità: l’acqua ha una viscosità maggiore dell’aria, consentendo di ottenere, a parità di tempo, un lavoro muscolare in acqua maggiore di quello che si otterrebbe al di fuori.
– la pressione idrostatica: consente la riduzione di gonfiori ed edemi

L’idroterapia si può praticare secondo due modalità:

– in piscina (nuoto libero)
– nell’underwater treadmill (tapis roulant in acqua)

In questo articolo ci occuperemo principalmente dell’idroterapia secondo la modalità dell’underwater treadmill e ne spiegheremo le caratteristiche che lo rendono più sicuro e flessibile rispetto al nuoto in piscina.

22

Idroterapia – Caratteristiche dell’underwater treadmill
L’underwater treadmill è un macchinario costituito da un tapis roulant immerso in acqua.
L’animale durante la terapia svolge una camminata in acqua regolata in altezza in base alle caratteristiche dell’animale stesso, alla patologia da trattare e ai risultati che si vogliono ottenere.
La camminata, rispetto al nuoto, consente di controllare il movimento di ciascuna articolazione, sia in flessione, sia in estensione, di correggere gli appiombi e di migliorare il sistema cardio-respiratorio, ma determinando un minor affanno nell’animale.
Inoltre, con l’underwater treadmill sia le articolazioni che la colonna vertebrale vengono sollecitate in modo più funzionale e sicuro, proprio grazie alla possibilità di scegliere il livello dell’acqua e quindi il carico sulle articolazioni: variando il livello determinerò non solo un diverso impatto sulle articolazioni, ma anche una maggiore flessione o estensione delle medesime.
Tutte queste caratteristiche dell’underwater treadmill diventano un’importante ausilio nel caso di animali anziani e obesi. Infatti, con l’underwater treadmill non solo possono alleggerire il peso sulle articolazioni già normalmente soggette ad artrosi o ad un maggior carico dovuto all’obesità, ma lavorando sul livello dell’acqua si può anche migliorare la respirazione.
Nel nostro tapis roulant la temperatura dell’acqua si può variare molto velocemente, consentendo di scegliere quella più adatta a ciascun paziente: la temperatura idonea al lavoro con l’underwater treadmill dovrebbe essere fra i 25°C e i 35°C: a questa temperatura aumenta il metabolismo cellulare, la circolazione sanguigna e l’elasticità dei tessuti. In caso di pazienti anziani, debilitati o sportivi la temperatura migliore è tra i 25°C e i 30°C.
Idroterapia – Benefici dell’underwater treadmill
I benefici che si riescono ad ottenere con il lavoro nell’underwater treadmill sono molteplici:
– aumento dell’escursione articolare (ROM)
– forte impatto sulla muscolatura e minimo sulle articolazioni (questo consente l’utilizzo nei percorsi riabilitativi post-chirurgici molto precocemente)
– miglioramento del sistema cardio-circolatorio e respiratorio (si ha un aumento della circolazione sanguigna e di conseguenza degli scambi metabolici)
– diminuzione del dolore (l’acqua favorisce una minore sensibilità dei recettori del dolore)

23

Idroterapia – Esercizi con l’underwater treadmill

Lo scorrimento del tappeto è ottimo per il lavoro propriocettivo dell’animale: si stimola la coscienza del paziente relativamente alla posizione della sua zampa rispetto alla superficie.
Questo esercizio è importantissimo nei pazienti neurologici, dove spesso questa reazione posturale è diminuita o addirittura assente.
L’underwater treadmill è un macchinario molto versatile che ci permette di svolgere, oltre alla camminata in acqua, numerosi esercizi:
– camminata in salita
– corsa
– esercizi di carico per lo sforzo muscolare, sia laterale che cranio-caudale
– utilizzo di tavoletta propriocettiva per amplificare ulteriormente l’esercizio propriocettivo
– utilizzo della tavola da surf per aumentare l’equilibrio
– utilizzo dell’hula hop per aumentare la flessione delle articolazioni e la coordinazione

24

Idroterapia – Patologie e indicazioni dell’underwater treadmill

Come si può facilmente dedurre, i casi in cui l’underwater treadmill viene utilizzato sono molteplici, principalmente nella riabilitazione post-chirurgica, ma anche in tutte quelle situazioni dove, per svariati motivi, non si è potuto o non si è voluto intervenire chirurgicamente o quando si voglia aumentare il tono muscolare per motivi legati ad una patologia o nei cani sportivi o da lavoro.

Queste le principali patologie ortopediche e neurologiche in cui si utilizza l’idroterapia tramite l’underwater treadmill:
– rottura del legamento crociato
– lussazione della rotula
– displasia dell’anca e del gomito
– tendiniti (non in fase acuta)
– necrosi della testa del femore
– riabilitazione delle fratture
– patologie muscolari
– trattamento dell’artrosi
– ernie, protrusioni vertebrali
– deficit neurologici di diversa origine
– emboli fibrocartilaginei (infarti del midollo)
– patologie degenerative e metaboliche
– poliradicoloneuriti
– sindrome della Cauda equina

L’idroterapia svolta tramite l’underwater treadmill può risultare molto utile per la correzione degli appiombi e della postura, sia per cani con patologie sia per cani da esposizione o da lavoro.
Per i cani sportivi o dal lavoro l’underwater treadmill consente di effettuare vere e proprie sessioni di allenamento personalizzato agendo su diversi fronti:
– allenamento muscolare
– aumento della resistenza
– miglioramento degli sprint

E’ comunque importante, prima di utilizzare l’idroterapia e di intraprendere un qualsiasi lavoro in acqua, effettuare una visita fisiatrica dal Medico Veterinario, in modo da stabilire il protocollo più idoneo alle esigenze del proprio animale.

D.ssa Bussi Francesca MV

 

Condividi con:

FacebookTwitterLinkedIn