La fisioterapia manuale riveste un ruolo fondamentale nel percorso riabilitativo di un animale, ed è inoltre l’occasione per stabilire un primo contatto con esso.

Ogni seduta di fisioterapia manuale ha inizio con un massaggio, che coinvolge dapprima tutto il corpo, poi soltanto la parte interessata. La prima fase ha l’obiettivo di infondere nell’animale un senso di sicurezza e agio, mentre la seconda prepara il muscolo agli esercizi di prossima esecuzione.

Le altre tecniche di fisioterapia manuale consistono negli esercizi per il ROM (escursione articolare), lo stretching ed in esercizi passivi e attivi, cui vengono apportate frequenti modifiche di pari passo con i progressi ed i risultati raggiunti dal paziente.
Nella fattispecie, il massaggio, gli esercizi per il ROM e lo stretching si compiono a terra, con il paziente disteso su di un materassino morbido, in modo da favorire il suo rilassamento e di conseguenza la buona riuscita della pratica.
Gli esercizi attivi e passivi contemplano invece l’utilizzo di strumenti quali physio-roll, tavolette propriocettive, ostacoli, coni, tappeto elastico e percorsi a difficoltà programmata con variazioni di superficie.